domenica 31 dicembre 2006

Siamo alla fine e ho perso l'inizio....

Citando nel titolo una frase di una canzone degli Afterhours ("Cose semplici e banali"), posto questo ultimo intervento del 2006. Questa notte è una notte disegnata come le altre, ma come le altre non è! E' sempre un giro di boa la fine dell'anno. Ripensi un pò a quello che hai fatto, scelto e vissuto negli ultimi 365 giorni. Ti addentri nelle emozioni piacevoli ad occhi aperti, rivivi quell'istante che ti apre il cuore. E poi scendi giù nei rimorsi e nei rimpianti di ciò che avresti voluto fare e non hai fatto e magari ti prometti di scegliere meglio la prossima volta.
Il mondo gira come sempre questa notte, ma so che quando scoccherà l'ora fatidica ti fermerai per un attimo, isolandoti dal fracasso e scivoleranno dentro te mille pensieri, cercherai con l'intuito dove e con chi lo staranno festeggiando le altre persone a cui tieni o hai tenuto davvero. Guarderai scoppiare in aria i fuochi d'artificio e magari penserai a Lei. Una, mille, centomila Lei. Ma io sono qui. Per vivere. Adesso. Stapperò una bottiglia e mentre il sughero volerà tra luci scoppiettanti e stelle, brinderò a tutte le nuove emozioni che mi aspetteranno nel 2007. Me le voglio prendere tutte e godermele una ad una.
Auguro a tutti un 2007 alla ricerca della bellezza che andate cercando per voi stessi. Qualsiasi essa sia! Cin...

Canzone del giorno: "New year's day" - U2. Semplice, ma efficace

sabato 30 dicembre 2006

Prima di prendere il largo...

Prima di prendere il largo con l'esperienza blog, ho deciso di crearne uno un pò più serio, devo ammettere su consiglio del mio amico Nico a.k.a. Web.
Su questo potete lasciare commenti, senza tante menate. Chiaramente l'ultima parola sulla pubblicazione, spetterà al sottoscritto, ma eliminerò solo scritti di insulti gratuiti. Verranno accettate tutte le opinioni, don't worry!
Il 30 dicembre: per molti questi sono giorni di festa, per me no. Ho ripreso a segnalare qualche disco e al cinema sto lavorando come un pazzo. Domani finisce un anno molto importante per me, diviso tra emozioni stupende e piacevoli ed altre più dolorose, ma sicuramente significative.
Per il cenone sarò a casa di Erica (la ragazza del Piva, per intenderci) insieme al Piva (appunto), Ampi, Zacca, Tota, Jenny e gente varia...
Poi...un pò di attualità! Questa notte è stato giustiziato Saddam Hussein, padre/padrone dell'Iraq. Che dire! Ha commesso crimini orribili, per carità, ma è stato usato per anni dalle stesse persone che poi lo hanno condannato e credo che la pena di morte sia solo un modo barbaro per risolvere le questioni. Ma poi sarò stato davvero lui? Magari è solo un attore e il vero Saddam se la sta spassando con Bin Laden in qualche isola sperduta del Pacifico! Non lo sapremo mai....



Come al solito vi consiglio la canzone del giorno (con la collaborazione di Marco "Jean" Jeannin): "Roscoe" dei Midlake, un gruppo texano che si aggira tra indie-rock e folk. L'album non è poi questo capolavoro, ma questo pezzo spacca davvero!! Downloadate!

Me...before Christmas

Venerdì 22 dicembre ore 18.27. Finiti gli ultimi regalini di Natale. Un rito talvolta fatto con verità e amore, altre per circostanza, per quieto vivere. Potrei fare a meno è vero!
Il mondo sembra impazzito, si riversano tutti in strada ricordandosi improvvisamente di parenti o amici che non sentono mai. Occhi avidi di shopping e di fare bella figura, credendo che le persone si ricordino di loro per il pacchettino natalizio. E a volte mi ritrovo a girare anche io con loro, mi accorgo di essere a braccetto con la signora Carla che compra i regali a tutti.
Quindi ho deciso, parenti a parte, di fare dei pensierini solo quando la cosa è nata spontanea. E così è stato. Quattro regali in tutto, tra amici vecchi e nuovi!
Giorni strani questi, per davvero! Non so dirti come sto! Forse sento questo clima strano e la mancanza di qualcosa di fantastico, della scintilla! Ma sto sfregando le pietre e sono sicuro che presto qualcosa di meraviglioso mi esploderà in faccia e io gli andrò incontro con la voglia di farmi investire dal profumo della bellezza!
Iniziano giorni di super lavoro al cinema. Sopravviverò!
Un abbraccio a tutti, anzi no, solo a chi dico io!


Canzone del giorno: "Tre volte dentro me" - Mina. La più grande voce femminile italiana canta "Dentro Marylin" degli Afterhours, un brano d'amore incredibile..."e mi accorgo che so respirare..."

Strano ed intenso weekend

Il weekend lungo, anche se pieno di lavoro, si fa sentire. Giovedì sera concerto degli Afterhours al Buddha a Orzinuovi. Grandi come al solito. E poi alcune chicche davvero rare dal vivo come "Il mio ruolo", una delle mie preferite. Se non la conoscete ascoltatela, un testo ed un'atmosfera incredibili. La trovate sull'album "Quello che non c'è", un capolavoro..."nella neve e il gelo".
Poi si è lavorato parecchio al cinema. Dire duro è una parola grossa. Però. Venerdì si è usciti con i colleghi di Oz, in quantità numerosissima, con alcuni nuovi personaggi interessanti che magari illustreremo nelle prossime puntate. E poi una serata d'altri tempi: sabato sera.
Cena a casa mia con due amici: Jean e Berga! Cena vegetariana oserei dire: wurstel tedeschi (portati dallo splendido viaggio da Laura in Germania), salamine e arrosticini. Birra a fiumi. Poi varie tappe: mojito alla Bicicletta, birretta al Lio e poi, dopo quasi due mesi, Latte + con cocktail vari ed eventuali, come non succedeva da tempo. Insomma svegli fino alle 6 del mattino e risveglio assassino. Però un pò di riso in bianco ha sistemato tutto e la faccia "bella riposata" del Berga sul mio divano diceva tante cose...
E ieri ben otto ore di lavoro all'Oz: le prime tragiche, poi meglio dai. Però all'inizio pensavo di svenire lì.
Niente ora devo terminare la recensione di Jarvis, ex cantante dei Pulp,con un paio di perle davvero memorabili: "Quantum theory" e "Running the world". Leggerete la rece su Rockol appena terminata...
Ora vado. Mi congedo.
Un abbraccio a tutti.

P.s. Un pensiero ad Alberto D'Aguanno, uno dei pochissimi giornalisti sportivi degni di questo nome, scomparso a 42 anni. Il suo gruppo preferito? I Radiohead! Un mito, no? Ciao Alberto.

Evoluzione?

Di ritorno da una cena. Cibo gustoso e delicato. Vino rosso di ottima qualità ed in leggera eccessiva quantità. Sono leggermente brillo e decido di accendere il computer Fa sempre piacere rivedere due amici di lunga data e pronunciare parole con loro. Allo stesso tempo fa piacere sentire che è un mondo che non ti appartiene più, che ti sei evoluto, che non sei rimasto ancorato a certi standard. La tua testa non si è fermata, ha indagato, ha scavato, ha scrutato ed ha raggiunto un mondo nuovo. The open door. Sono presuntuoso? Può darsi. Mi sento fuori da quella realtà. Mi fa piacere riaffacciarmi e guardarla dalla finestra sul retro ogni tanto. A patto che finisca lì.Scrivo frasi brevi per bloccare i pensieri. Eh!

Un blog...let's go!

Un blog. Se ne parla tanto. E ci voglio provare anche io, perchè no. Certo questo non sarà uno professionale, ma si vede quel che succede.
Si dice debba essere spontaneo. E lo sia. Scrivere muove il vaso delle mie emozioni. E' fondamentale per il sottoscritto. Ogni tanto posso farvi condividere qualche stralcio di vita e magari si può interagire. Chi lo sa. Le avventure nuove sono eccitanti. Quelle vere resistono, le altre affondano. Vedremo. Benvenuti signori e signore....