venerdì 26 ottobre 2007

La giostra. Salite?

Siamo in costante movimento. Non puoi fermarti un attimo che c'è subito qualcosa di nuovo da fare. E così è sempre una nuova partenza. Si cerca di farsi trovare sempre pronti. Sulla griglia. Non mi arrostite, vero?
Spesso basta davvero avere la forza di spingere un tasto e la giostra comincia a girare forte, forte, forte, fino a farti perdere il respiro. Sono fiero di te, piccolo mio. Avevi solo paura, ma ora puoi correre. Andiamo?

Non vedo l'ora (gennaio...) di poter cominciare la mia nuova avventura nel campo della musica da affiancare a Rockol e, momentaneamente, all'Oz.
Volevano offrirmi un incarico di maggiore responsabilità al cinema, ma viste alcune mie perplessità, penso sia stato bello sentirsi dire dalla mia direttrice, "Questo per fortuna non è il lavoro della tua vita...speriamo entrambi che sia un altro". E' vero. Finchè ne avrò bisogno mi impegnerò, ma meglio concentrare le energie nella giusta direzione. Tutto mi spinge fuori. E ora intravedo la strada...

Non posso non essere al settimo cielo per essere riuscito ad aiutare Marco Jean ad entrare nel mondo del giornalismo. L'ho proposto all'ottimo Extra! Music Magazine (www.xtm.it) ed eccolo già alle prese con le prime opere. Il Nostro italo-francese ha già esordito con la sua prima recensione cinematografica (http://www.xtm.it/DettaglioCinema.aspx?ID=6138) e gliene hanno già affibiate di nuove: dischi, concerti e film.
Ricordo benissimo l'emozione provata quando ho visto per la prima volta una mia recensione pubblicata, la mia firma a sottoscrivere una mia creatura. La stampai, la lessi cento volte, ne ero orgoglioso. Rileggendola ora mi vien da dire..."cazzo eri proprio alle prime armi", ma ne sono affezionatissimo. E non la cambierei.
Bè, caro Jean sono felice di aver contribuito a farti provare un'emozione così forte. La conosco bene. Spero che questa sia la prima di una lunga serie...collega!
Oh adesso non montarti la testa...il migliore resto io! Chiaro?

Lunedì ho terminato finalmente di sistemare la mia camera. Ho comprato tutti i mobiletti porta cd e, con l'aiuto "gioioso" di Laura, li ho sistemati tutti. Ora mancano solo i poster...

Giovedì mattina alle 11,30 si è tenuto il mio secondo intervento per Radio Viva Fm. Ho esposto alcune notizie musicali su artisti come Ligabue, Zucchero e Coldplay. E' stato divertente e adrenalinico! Me la faccio sotto quando sto per cominciare l'intervento, ma poi quando le cose filano lisce mi sento dadddddddio! Purtroppo le tempistiche sono state brevi e non ho pututo avvisare nessuno...Cmq per qualche ora potete trovare l'intervento su www.vivafm.it. Poi vediamo se riesco a farmi girare in qualche modo il file audio...

Dopo l'ottima serata con gli Hi-Fi Soccer Club, riprende il "Couch sounds". All'ArteinTe di via Cattaneo, questa settimana doppio appuntamento. Si parte alle 21.
Si parte venerdì con il primo Dj Set della rassegna. Saranno i piatti del fido Webster a far tremare i muri del locale con la sua ricetta a base di Soul-Funk, ritmiche che riusciranno a far muovere proprio tutti, divano compreso.



Sabato saranno invece di scena gli Smokey Redux. Una formazione esperta che può permettersi di rileggere, in modo assolutamente originale, artisti chiave della scena roots rock americana: Creedence Clearwater Revival, Crosby, Stills & Nash, Lynyrd Skynyrd, Neil Young ed altri ancora.
Vi ricordo che l'ingresso è gratuito e che vi aspetta un ampio buffet per un gustoso aperitivo pre-durante-post concerti....



Canzone del giorno: "Ghosts' legs" - Annie Hall. Il brano di questa settimana arriva da Brescia. Si tratta degli Annie Hall, quartetto formatosi nel 2004 che, dopo due Ep, giunge all'esordio sulla lunga distanza con "Cloud cuckoo land". Un disco perfetto per l'autunno. Atmosfere folk che incontrano la leggerezza dell'indie-pop. Artisti di riferimento? Elliott Smith, Kings of Convenience e Wilco. Il nome del gruppo è tratto dal titolo originale del film "Io e Annie" di Woody Allen (1977), una pellicola stupenda.
La qualità audio del video che vi posto non è il massimo, ma potete comunque farvi un'idea. Girato live sotto casa mia...

venerdì 19 ottobre 2007

A volte arpeggio...

A volte penso che non so il perchè. A volte penso che mentre mi perdo in cose futili, fuori c'è un mondo che continua a girare, anche senza me. A volte penso che mi dimentico delle cose importanti. A volte penso che dovrei leccare ogni tramonto, abbracciare gli alberi e baciare le stelle. A volte penso che ci sono persone che sono nate con una genialità. A volte penso di essere una di quelle. A volte penso di no. A volte penso a quanto corro. A volte penso dove sto andando. A volte penso se ne vale la pena. A volte penso che dovrei fare il pastore, alzarmi all'alba e andare a dormire al crepuscolo. A volte penso che dovrei tornare all'essenziale. A volte penso che più ne ho e più ne voglio. A volte penso a quanto è difficile avere ambizioni. A volte penso a come è impossibile accantonarle. A volte penso che ci voglio credere. A volte penso che se non ci credo mi dissolvo. A volte penso che un fantasma nero verrà a prendermi per portarmi via. A volte penso che non mi troverà mai e la mia vita durerà in eterno. A volte attendo un disco, lo ascolto e la bellezza mi travolge. A volte penso che danzerei sui tetti della città assonnata. A volte penso che scuoterei il tappeto volante e farei cadere tutti. A volte penso che quando mi muovo le cose succedono. A volte penso positivo. A volte penso che ho bisogno di me. A volte penso che ho bisogno di te. A volte penso. Troppo.



Lo scorso sabato è cominciata con un grandissimo successo di pubblico la rassegna "Couch Sounds" dell'ArteinTe. Non ci aspettavamo tanta gente, fuori sembrava il Lio, il locale era veramente pieno. I Purgatorio in Inglese si sono rivelati dei pazzi scatenati ed hanno scosso l'ambiente a suon di sax, chitarra e tip tap. Petrol Station con le sue bacchette ha suonato tutto quel che gli capitava a tiro. Complimenti ragazzi! Alla prossima!
Questo sabato si prosegue con la seconda puntata. Saranno di scena gli Hi-Fi Soccer Club, un duo gardesano che proporrà la loro miscle di sonorità indie, folk ed elettroniche. Per un assaggio andate pure su www.myspace.com/hifisoccerclub. Vi ricordo che il concerto comincia verso le 20,30 e termina tassativamente prima delle 23. L'ingresso è gratuito e l'aperitivo e allietato da un ampio buffet. Chi mancherà anche questa volta non avrà guistificazioni...azzo!



Domenica è stato inaugurato a Brescia il Railway Skatepark, un nuovo parco con una grandissima pool per fare questo sport. Il posto è veramente figo, infatti c'è anche un negozio per skater ed un bar veramente carino (in fase di completamento) gestito dall'amica Luna. Mi è stato chiesto, per la primavera, di organizzare gli eventi musicali del luogo ed in previsione dell'estate
potrebbe saltare fuori un fighissimo festival...rimanete sintonizzati!
Lunedì invece dovrebbe arrivare il mio terzo ospite del Couchsurfing. Si tratta di una ragazza polacca (ma residente in Canada da diversi anni), violinista, giunta dalle nostre parti per un festival di musica classica. Si chiama Nadia.

la mia ultima recensione: il disco dei Babyshambles http://www.rockol.it/recensione-3567/Babyshambles/SHOTTER'S-NATION

Il mio articolo per Rockol Selected sugli Zita Swoon
http://www.rockol.it/selected/zita-swoon.php


Infine...ci sono buone prospettive lavorative per il Vostro. Dal mese di gennaio potrebbe partire una nuova avventura nel mondo della comunicazione musicale. Se tutto andrà per il meglio vi dirò...

Canzone del giorno: "Weird fishes/Arpeggi" - Radiohead. Con grande fatica ne ho scelta una da segnalare in questo post. Naturalmente è una canzone tratta dall'ultimo album dei Radiohead "In rainbows", per ora disponibile solo in download. Verso dicembre in versione Discbox e forse anche nei negozi. Questo episodio parte con delle soffuse chitarre elettriche arpeggianti, un ritmo sincopato e la voce di Thom Yorke che penetra dentro. Poi all'improvviso uno stop ed un cambio di tempo e l'atmosfera si fa più veloce e cupa fino alla totale perdita dei sensi. "In the deepest ocean The bottom of the sea Your eyes They turn me Why should I stay here? Why should I stay? I'll hit the bottom Hit the bottom and escape. Escape".
Io amo queste persone...
A breve su questo blog una recensione dell'album...intanto godetevi questa e magari anche l'intero capolavoro!

giovedì 11 ottobre 2007

Il divano canta...

No, no, no! Non cominciamo con le scuse, eh! Sabato dovete esserci...senza se e senza ma!
Parte "Couch sounds", la rassegna musicale dell'ArteinTe (via Cattaneo 22/a, alle spalle di Piazza Duomo, Brescia). L'appuntamento è dalle 20 in poi, dall'aperitivo all'amaro....



Ad avere l'onere e l'onore di aprire il divano sonoro dell'ArteinTe saranno i Purgatorio In Inglese, estrosa formazione cittadina!
Tanto per capire che tipi sono ecco cos'hanno scritto sul loro Myspace (www.myspace.com/purgatorioininglese per presentare la serata:

< SABATO 13 DALLE 20 IN POI FACCIAMO UN PO' DI PINGHETEPINGHETE TUTTI INSIEME- NON MANCATE PERCHE' CI SARA' DA DIVERTIRSI, DA JAMMARE TUTTI INSIEME E DA UBRIACARSI CON IL MEGLIO DELLA MUSICA STEPULATTA ITALIANA GANGALUPA-STYLE -un tir proveniente da berlino arrivera' in serata a suon di reiz a pin portando giubbini di jeans per tutti; -una suora netturbina si esibira' nella danza funebre di gabrihell/even; -peTROLLstation dirigera' un coro di voci bianche lituano; -chi ha picchiato gabriele bianco? -tra gli ospiti una delegazione di punkettari svizzeri, barboni francesi, armonicisti russi, violiniste coreane, occhiobello e il cantante dei les artoys Marco Valentini; A TUTTI QUANTI UN CALOROSO KONTZNOKEN DAI -PiNG!- Insomma signori..ci sarà da divertirsi...non mancate!!!!!!

In breve...

Venerdì si è svolta la famosa cena itinerante tra casa del sottoscritto e l'abitazione del Tommo.
I Partecipanti erano: Erk, Laura, Tommo, Restie e...ops...mi sono scordato il nome dell'amica del Tommo. No, giuro che lo so! Ah!!!!
Il menù:
Da Ercole: frittata alle zucchine, salsa hummous (un mix di ceci, aglio ecc...) e farro con radicchio rosso.
Da Tommo: torta salata con verdure e pancetta, mele con miele e crostata.
Infine caffè e amaro da Ampe. La serata è riuscita, l'abbuffata pure e l'idea mi ha convinto!! Che dici Tom, la prossima la facciamo itinerante tra Brescia e Parigi?





Concerto dei Police: Sting, Summer e Copeland ancora giganti. Però ragazzi il Delle Alpi di Torino è un luogo dove non ascoltare concerti. Visione pessima, acustica peggio (pensate che il suono arrivava fuori fase). Comunque un evento storico, al quale sono contento di aver partecipato!

Canzone del giorno: "I duellanti" - Cristina Donà. Bello poter parlare con orgoglio di un'artista italiana che non ha nulla da invidiare alle produzioni anglo-americane. Una donna in continua evoluzione, mai ferma. Il suo nuovo album si chiama "La quinta stagione" ed è una nuova gemma che si va ad aggiungere alle precedenti. Qui si parla della migliore cantautrice in Italia. La sua splendida voce si incontra con il pop delicato, il rock indipendente, suoni quasi classici e testi mai banali. Brano scelto davvero a fatica tra almeno cinque/sei meritevoli...."
Quanti sono i miei errori cancellati con la fretta, fretta di chi ha rinunciato a guardare verso il cielo, stesso cielo che ci ha visti duellanti fino al sangue, camminare con le scarpe appesantite dal sospetto. E nel tempo che ci rimane, questo tempo che ci rimane non vorrei sprecarlo per l'ennesimo duello, tanto poi nessuno ha mai vinto, tanto sai che nessuno ha mai perso".
Andate a comprarvi immediatamente il disco....
Nel frattempo qui vi posto il video di un suo brano del 1999. Dall'album "Nido" ecco "Goccia". Un certo Robert Wyatt alla tromba! Pelledocatevi!!

martedì 2 ottobre 2007

In Rainbows...e altre segnalazioni

E' arrivato! Si chiama In Rainbows e rivoluziona il mercato discografico! E' il nuovo album dei Radiohead!!

da Rockol...

E' stato intitolato "In rainbows" il nuovo album dei Radiohead che sarà disponibile già il prossimo 10 ottobre. La band di Oxford ha colto tutti di sorpresa, spiazzando coloro i quali pensavano ad un accordo con una etichetta discografica tradizionale: senza contratto, Thom Yorke e soci hanno deciso di pubblicare il loro settimo lavoro di studio e di venderlo in proprio.

L'album è in vendita sul sito www.inrainbows.com in due formati, doppio vinile e doppio CD (chiamato Discbox), e digitale. Il Discbox del valore di 40 sterline sarà spedito il 3 dicembre, ma, al momento dell'acquisto, verrà fornito anche un link dove, dal 10 ottobre, sarà scaricabile l'intero disco e la sua grafica.
Questa terza opzione non ha un prezzo definito, infatti, cliccando sul box del prezzo, si viene invitati, incredibile ma vero, ad offrire una cifra a seconda delle proprie possibilità. Un dirigente discografico sentito da "Time" ha ammesso d'essere rimasto choccato dalla decisione dei Radiohead. "Suona come una campana a morto", ha detto. "Se uno dei migliori gruppi del mondo decide di non aver più bisogno delle etichette discografiche, temo che per noi sia rimasto ben poco mercato".

"In rainbows" contiene questi brani:
"15 step"
"Bodysnatchers"
"Nude"
"Weird fishes/Arpeggi"
"All I need"
"Faust Arp"
"Reckoner"
"House of cards"
" Jigsaw falling into place"
"Videotape"

Queste le extra-tracks del Discbox:
"Mk 1"
"Down is the new up"
"Go slowly"
"Mk 2"
"Last flowers"
"up on the ladder"
"Bangers and mash"
"4 minute warning"

Che dire...grandissima attesa! Il costo del Discbox è veramente elevato (è vero contiene molti brani in più e un artwork da paura, però 57 euro!), mentre la genialata è per il download! Offerta libera! Capite? Chi mai l'avrebbe fatto?



Giovedì sera al Lio Bar (ore 22), ci sarà invece la prima proiezione di "Bloody Pizza", un cortometraggio dell'amico Dimitri Rusich. Tra i protagonisti si segnalano Big Frido e Webster!! Non mancate!
La serata continua con Dj Set soul funk di Webster e dello stesso Dimitri.
Non mancate, picciotti!!



Il trailer...



Infine volevo segnalarvi un divertente (ma allo stesso tempo intelligente) spettacolo teatrale che ho visto venerdì scorso al Teatro Telaio (un piccolo, ma accogliente spazio in via Calatafimi). Si intitola "Cabaret Godot". Di e con Michele Beltrami e Ettore Giuradei. Uno spettacolo sulle parole, sulla loro importanza e su come si possa giocare con loro. Da non perdere...lo troverete prossimamente...in giro...per gioco...sul serio!

Canzone del giorno: Hole in my life - Police. In attesa del super-concerto di questa sera a Torino (Stadio Delle Alpi), ecco un gran pezzo di Sting e soci. Tratto dal primo album "Outlandes d'amour" (1978), un mix di rock e reggae. Un gruppo leggendario, riunitosi 22 anni dopo il loro scioglimento.
Per la prima volta, questa sera si balla con la Polizia!!
Eccovi un video del 1979. Guardate com'è giovane Sting!